Sei in HOME

Rassegna musicale organistica

Dal 26/06/2022 al 09/09/2022

Con il patrocinio e il contributo dell’Amministrazione comunale di Cortona e della Regione Toscana, la rassegna musicale e organistica, organizzata dall’Associazione per il recupero e la valorizzazione degli Organi storici di Cortona, riprende la sua attività e giunge alla XX edizione.


Dopo l’evento organizzato in occasione della commemorazione della strage di Falzano, il prossimo appuntamento è dedicato a Gian Carlo Ristori. L’ingegner Ristori, già presidente e fondatore dell’Associazione, si è distinto per l’impegno nei confronti della musica, come per la storia e l’arte della sua città natale. A lui è dedicato il concerto in programma nella chiesa di San Filippo il 5 luglio alle 21.00 con Massimiliano Rossi all’Organo Parlicini del 1719. Ristori è mancato nel luglio dello scorso anno, ma l’assemblea dei soci ha deciso di continuare la sua meritoria opera di valorizzazione e recupero del patrimonio organario eleggendo a suo successore Mario Aimi. Il concerto è nato in collaborazione con l’Associazione Cortona Cristiana; l’organista è Massimiliano Rossi, cortonese, diplomato al Conservatorio “Morlacchi” di Perugia con il maestro Luca Scandali. Negli oltre vent’anni dalla sua fondazione, l’Associazione ha recuperato il patrimonio organario cortonese, che è unico perché presenta esemplari unici, costruiti dal 1500 al 1800, in una continuità cronologica e tecnica che raramente si trova concentrata nella stessa città; Massimiliano Rossi conosce tutti gli Organi e li controlla da vicino, perché sono strumenti delicati e risentono delle insidie del tempo e delle aggressioni di animali infestanti che spesso trovano ospitalità nei luoghi più antichi.


Tutti i concerti sono ad ingresso libero, il programma della rassegna musicale e organistica prevede altri quattro concerti, compreso l’appuntamento di Natale in via di organizzazione che vedrà riunite le realtà culturali del territorio. È possibile associarsi all’Associazione Organi Storici versando la quota associativa di euro 51,60 sul c.c.postale n°15915549 intestato all’Associazione.


I prossimi appuntamenti:


Domenica 31 luglio, in San Filippo, alle 21.00, Massimiliano Rossi all’organo suonerà con Fabio Ceccarelli al Flauto traversiere: il concerto è stato organizzato in collaborazione con il Toscana Organ Festival. Fabio Ceccarelli è specializzato nel repertorio rinascimentale e barocco ed è Direttore artistico del Festival di musica Antica “Parco in Musica”che si svolge nei luoghi storici della Valnerina; inoltre suona con l’orchestra residente del teatro Cucinelli di Solomeo.


Domenica 4 settembre nella chiesa di San Domenico, alle 17.00, è in programma un Concerto per organo e violoncello barocco: Fabio Ciofini suonerà l’organo di Luca di Bernardino del 1547 e Alessandra Montani il violoncello barocco. Fabio Ciofini si è diplomato in Organo, pianoforte e fortepiano al Conservatorio “Morlacchi” di Perugia e clavicembalo presso la Scuola di Musica di Fiesole. Tiene regolarmente concerti e Masterclass in Italia, Europa, Usa, Canada e Giappone; ha inciso per “Bottega Discantica” e dal 2010 è Direttore artistico della Fondazione Brunello e Federica Cucinelli. Alessandra Montani si è diplomata in violoncello nel 1996 con il massimo dei voti presso il Conservatorio “Morlacchi” di Perugia, quindi ha continuato la sua formazione con Maestri come Mario Brunello; ha iniziato una intensa stagione concertistica ed ha inciso album per “Bottega Discantica”, “Tactus”ed altre case discografiche. Nel 2000 si è avvicinata alla musica antica e ha iniziato ad approfondire lo studio del violoncello barocco.


Sabato 20 agosto 2022 alle 17.00 nella chiesa di San Domenico a Cortona per il prossimo concerto della XX stagione organistica. Ascolteremo Fabio Frigato all’Organo di Luca di Bernardino (1547) e George Hiemer alla tromba.


Venerdì 9 settembre, alle 21.00, nella chiesa di Santa Maria Nuova, Luca Scandali presenterà il Concerto per il restauro dell’organo di Cesare Romani del 1613. Il concerto è dedicato al restauro dell’organo di Cesare Romani, uno strumento dalla voce stupefacente che si ricorda anche per la sua rara bellezza, ma che negli ultimi due anni ha subito ingenti danni ed è attualmente in fase di restauro a cura dell’Associazione Organi Storici. Il Maestro Luca Scandali negli anni ha sempre collaborato con l’Associazione Organi Storici. E’ diplomato in Organo e Composizione organistica, in Clavicembalo e Composizione presso il Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro dove attualmente è titolare della cattedra di Organo e Composizione, dopo anni di insegnamento al Conservatorio “Morlacchi” di Perugia. Nei suoi studi ha approfondito le problematiche inerenti la prassi esecutiva della musica rinascimentale, barocca e del periodo romantico attraverso lo studio dei trattati e degli strumenti dell’epoca.

Allegati:

Approfondimenti:

Ultimo agg.to: 03/04/2022