Cortona, la conferenza stampa di metà mandato

Pubblicato il 11/11/2021

Giro di boa per l’Amministrazione comunale di Cortona, a circa due anni e mezzo dalla elezione il sindaco e la giunta hanno incontrato la stampa per fare il punto sulle cose fatte e sui progetti in campo. In uno scenario fortemente condizionato dalla questione pandemica l’Amministrazione sette mesi dopo il proprio insediamento ha visto aprirsi l’emergenza Covid19 il cui contrasto è diventato una priorità nella propria azione quotidiana.
 
In apertura è stato il sindaco Luciano Meoni a ringraziare tutti i colleghi di giunta, i partiti e le liste di maggioranza Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Futuro per Cortona per la grande collaborazione e il proficuo confronto sui temi. A seguire sono state illustrate le azioni intraprese per il contrasto della pandemia, dalla distribuzione di massa delle mascherine, fino alla conversione della palestra di Camucia in centro di vaccinazione Meso. I risultati di quest’ultimo presidio sono stati resi noti pochi giorni fa, in occasione della restituzione dell’impianto, e pongono Cortona e la Valdichiana aretina in testa alle percentuali di copertura vaccinale. Inoltre, ci sono state le iniziative insieme alle associazioni di volontariato per assistere la popolazione più fragile, la riconversione dell’ospedale della Fratta in centro di cure intermedie ed ora avviato verso il ritorno alla piena efficienza. Attenzione anche per le imprese maggiormente colpite dalla crisi, con particolare riferimento a quelle turistiche: in due anni sono stati erogati oltre 240 contributi grazie ai bandi.
 
In apertura del proprio mandato il Comune di Cortona ha proceduto ad una razionalizzazione ed un programma di efficientemente della struttura comunale, particolare attenzione è stata posta al monitoraggio delle spese superflue e al superamento delle inefficienze di sistema.
 
Ma sono stati anche mesi in cui il Comune, non appena è stato possibile, ha puntato ad un’azione di manutenzione ad ampio raggio delle strade. In primo piano ci sono stati interventi per l’aumento della sicurezza (rotatorie di Terontola, Camucia; marciapiedi a Tavarnelle e Centoia: protezione incroci a Pietraia, Cignano e Vallone), ma anche asfaltature e difesa idraulica. Su quest’ultimo fronte, oltre a tutta una serie di piccoli ma fondamentali interventi, va ricordato il piano di rifacimento dell’alveo della Reglia dei Mulini a Camucia.
 
Sul lato dei lavori pubblici si segnalano quelli per l’efficienza energetica per impianti sportivi, scolastici, per il Maec, la manutenzione delle scuole, la riqualificazione del parterre. Proseguono le attività di realizzazione della nuova scuola di via di Murata, gli studi per il nuovo parcheggio a Porta Colonia e il progetto del nuovo Palazzetto dello Sport. A breve sarà inaugurato il nuovo parco di Camucia con cui si completa la riqualificazione delle campo sportivo e la tutela degli rinvenimenti archeologici. Fra i progetti più significativi c’è «Camucia 2022», per la creazione di un’area pedonale e il restyling dei parcheggi delle principali strade di Camucia, ma anche la nuova pavimentazione delle scale mobili e del parcheggio del Mercato vecchio, oltre al progetto esecutivo per l’impianto polivalente di Mercatale, finanziato dal Gal.
 
Importante opera anche quella per il nuovo piano strutturale intercomunale, per il quale è stato possibile beneficiare di un contributo regionale e la cui condivisione con cittadini e operatori è stata possibile sia in presenza che in streaming, a causa delle limitazioni imposte dalla pandemia.
 
Oltre a tutte queste, fra le operazioni seguite personalmente dal sindaco, c’è anche il piano per la valorizzazione della Montagna con la riqualificazione della Pineta di Sant’Egidio, la creazione della Rete escursionistica per un’offerta turistica mirata.
 
La palla è poi passata all’assessore allo Sport, Sanità, Istruzione e Trasporti Silvia Spensierati che ha rimarcato l’importanza dell’ottenimento delle fermate del treno Av a Terontola. Un primo passo per la connessione del territorio alla grande dorsale della mobilità che verrà ulteriormente consolidato grazie alla volontà della Regione Umbria, in collaborazione con Trenitalia. Questo risultato farà da volano ad ulteriori investimenti per la stazione di Terontola; grazie al Frecciarossa è stata siglata anche un’intesa per la reciproca promozione fra Cortona e Trenitalia.
 
Il tema dei trasporti locali ha visto gli investimenti per la rete debole, l’istituzione di servizi integrativi in un’ottica di collaborazione con il nuovo operatore regionale al fine di potenziare i servizi esistenti. Importante anche il rapporto con le associazioni di volontariato coinvolte nel progetto «Ti accompagno».
 
Significative le iniziative sul fronte dell’istruzione con il bando per la connettività dei plessi scolastici, per una scuola più inclusiva e l’attenzione all’offerta dei nidi per le famiglie. Non sono mancate iniziative di collaborazione con le istituzioni culturali cittadini anche per le attività estive, ma anche progetti per la formazione pedagogica e momenti di incontro dopo i duri mesi pandemici, come la Festa dei nonni all’asilo.
 
Avvicinare il mondo del lavoro alla scuola, arginare il fenomeno della dispersione, sono alcune delle priorità dell’assessorato, particolarmente attendo alle iniziative di orientamento degli studenti e capace di intercettare le azioni positive di imprese e associazioni di categoria.
 
Da evidenziare il progetto della Costituzione a scuola, la valorizzazione delle materie Stem, della transizione ecologica, dell’inglese anche alle scuole dell’infanzia, una maggiore attenzione al tema dell’educazione fisica.
 
L’assessore Spensierati ha seguito anche l’evoluzione e la ripresa delle attività delle associazioni sportive, dal rilancio di alcune manifestazioni come la Bacialla Bike a tutta una serie di incontri che hanno visto ripartire l’intero territorio. Lo sport è stato anche veicolo di promozione con il passaggio di importanti manifestazioni come la 1000 Miglia e il Gp Nuvolari, infine gli investimenti in particolare per la promozione dello sport a scuola e la riapertura della pista di atletica a Cortona.
 
Con il capitolo Ambiente si è aperta la relazione dell’assessore Paolo Rossi che ha sottolineato l’estensione della raccolta porta a porta, quella degli orari e degli accessi al centro di raccolta e quindi l’incremento di circa 10 punti percentuali della raccolta differenziata. La frazione riciclata si avvicina al 60% del totale, importante è stato l’impegno per la lotta agli abbandoni. L’incremento della raccolta differenziata proseguirà, dopo le oltre 1500 utenze raggiunte: tutte le frazioni saranno raggiunte dal servizio di raccolta domiciliare.
 
Fra le misure adottate per il mantenimento del decoro c’è il potenziamento dei servizi di igiene e spazzamento, per il centro storico, è stato inoltre adottato il progetto «Bird control» mediante l’uso di falchi per l’allontanamento piccioni. Nei prossimi giorni saranno anche inaugurati i nuovi lavori al canile intercomunale di Ossaia.
 
Per la valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche, l’assessore Rossi, oltre ad aver sostenuto il progetto Valdichiana Comunità del Cibo, punta al ritorno della Mostra interprovinciale del Vitellone e al rilancio di «Chianina e Syrah» evento gourmet per i visitatori. Massima attenzione anche per il comparto dell’olio extravergine di oliva, per questa importante produzione è stato stabilito un servizio di monitoraggio della mosca olearia.
 
Sul fronte delle attività produttive, l’Amministrazione comunale e il Suap, in collaborazione con le associazioni di categoria, hanno lanciato i bandi per la nascita di nuovi negozi (Cortona Attiva) e per il sostegno alle realtà in crisi (Cortona Sostiene). Nel periodo della riapertura è stato garantito il massimo di suolo pubblico utilizzabile per i tavoli all’aperto ed è stato riorganizzato il mercato settimanale su tre piazze del centro storico.
 
Il tema della sicurezza è stato al centro dell’assessore alla Polizia municipale e Protezione Civile Alessandro Storchi che in avvio ha fatto il punto sulle nuove assunzioni di personale. Sono stati banditi concorsi per l’assunzione di 15 unità di personale, cosa mai avvenuta nella storia recente del Comune. Nove assunzioni sono già avvenute, altre sei saranno effettuate nei prossimi mesi. Sono in arrivo due nuovi agenti e due nuovi ufficiali di PM, il Comune ha già rafforzato la struttura amministrativa e contabile con cinque nuovi lavoratori, altre novità riguardano gli istruttori tecnici altri due amministrativi e due nuovi operai per le manutenzioni. 
 
Per la Polizia municipale sono in arrivo due nuove auto, dieci nuovi box dissuasori della velocità nelle strade del territorio e il nuovo sistema di controllo automatico della velocità che sarà collocato a turno, previa segnalazione come previsto dalla normativa, in uno di questi dieci nuovi punti di controllo. L’obiettivo è quello di migliorare la sicurezza stradale nelle frazioni, ma anche per il centro storico è in arrivo l’ammodernamento del sistema di controllo della zona traffico limitato e 14 nuove telecamere di videosorveglianza intorno alla cinta muraria. Fra le ultime novità anche quella del progetto «Scuole sicure», in collaborazione con la Prefettura per la videosorveglianza delle zone scolastiche del centro al fine di prevenire il traffico di sostanze.
 
Altri risultati sono in arrivo per la protezione civile con la nuova area per il rimessaggio dei mezzi, la donazione di un nuovo veicolo per il personale del Comune e il lancio dell’iniziativa «Conoscere per proteggersi» per l’educazione scolastica.
 
Fra le priorità dell’assessorato di Valeria di Berardino c’è l’opera continua di contrasto alle nuove povertà emerse con la pandemia. Le politiche sociali cortonesi si sono dimostrate ancora una volta attente alle nuove fragilità grazie all’adozione di strumenti quali Bando Affitti Covid-19, pacchi alimentari e buoni spesa, contributi economici straordinari Covid, bonus idrico, bando per la concessione di contributi per il pagamento di utenze domestiche e per il pagamento di due mensilità del canone di locazione, bando europeo POR-FSE, risorse europee finalizzate al sostegno di famiglie con disagio economico a causa dell’emergenza Covid e sostegno educativo ai nuclei con minori e ancora il bando zonale (circa 240.000,00 € per il Comune) e aiuti economici per circa 400 mila euro a fronte di 1.120 domande.
 
Il Comune di Cortona ha rafforzato il proprio impegno nella gestione delle case popolari (circa 140 alloggi) e delle domande di contributo affitto con fondi regionali, in arrivo il bando per l’assegnazione case popolari di proprietà dell’istituto diocesano e quello per l’assegnazione delle case popolari del Comune. Ma l’assessorato è stato impegnato anche nei controlli sugli assegnatari degli alloggi Erp.
 
Le politiche sociali sono in prima linea anche per il sostegno ai minori e ai disabili con i progetti “Educare in Comune” (circa 135.000,00 €), Act, Slin (individualizzazione di persone per l’attivazione di tirocini lavorativi) in collaborazione con la Asl. Inoltre l’attivazione del servizio educativo scolastico e sostegno educativo circa 2 Milioni e mezzo; l’organizzazione dei Centri estivi- circa 204.000,00 €; la realizzazione di un nuovo Progetto Zonale, in collaborazione con l’Azienda sanitaria Locale,  per il raggiungimento e mantenimento delle autonomie per ragazzi disabili a bassa funzionalità ed in uscita dal percorso scolastico per € 40.000,00. Altri interventi sono l’ampliamento del “Laboratorio sensoriale” con l’inserimento di ragazzi disabili a bassa funzionalità e la partecipazione al progetto zonale con Asl “Dopo di noi” E “Casa di Pinocchio”.
 
Sono state rafforzare le iniziative per il contrasto alla povertà con il potenziamento del personale degli assistenti sociali, l’attivazione di progetti zonali per il Fondo Povertà per € 550.000,00, inoltre Cortona è il primo comune aretino che oltre a gestire le domande per il reddito di cittadinanza ha attivato i Puc, Progetti Utili per la Collettività, per 10 beneficiari. Inoltre, vanno ricordati: il rinnovo dei Patti di collaborazione con le Associazioni di volontariato, la Gestione Conferenza dei Sindaci per la Zona Valdichiana Aretina e i relativi finanziamenti zonali, in qualità di comune capofila.
 
Fra le strutture più preziose del comparto sociale va ricordata la Rsa «Sernini» con il rinnovo delle attrezzature e degli arredi per la struttura RSA (circa € 25.000,00 di investimento), la realizzazione della stanza Covid e della Stanza degli abbracci. È in corso il patto di collaborazione con i volontari per la cura delle aree verdi della struttura, inoltre alla struttura “Sernini” con nuovi addobbi natalizi e albero di Natale nel giardino. Altro progetto è quello della riapertura del centro diurno alla RSA (€ 20.000,00). Per i Fondi famiglia sono stati stanziati € 34.000,00, da non dimenticare l’impegno ai tavoli di lavoro con Provincia e Associazione Pronto Donna su violenza contro le donne e apertura dello sportello a Camucia nei locali dei servizi sociali. 
 
La cultura non si è mai fermata e continua a crescere, è stato questo il motto dell’assessore e vice sindaco Francesco Attesti. Anche durante il blocco pandemico, Cortona è stata la prima ad attivare canali e contenitori culturali in streaming, per garantire la partecipazione e interazione del pubblico durante il lockdown. Mentre con il ritorno in zona gialla, il Comune ha subito riaperto il museo e ha tenuto pronte le risorse per riattivare tutti i principali eventi (On the Move e Cortonantiquaria). Fra le novità portate dall’assessorato ci sono la Cena di gala di Capodanno al Teatro (è in corso la definizione degli eventi natalizi che partiranno il 26 novembre), da non dimenticare la Fondazione della Cor Orchestra, la riapertura del Cinema al Parterre, la politica dei concerti diffusi, il favore nei confronti di attività musicali dalla classica, al pop per Camucia, come per le tendenze giovanili in centro.
 
L’assessorato alla Cultura insieme al sindaco ha puntato al rilancio dei grandi festival come Cortonantiquaria, Cortona on the Move, ma anche di eventi più piccoli come il Festival di musica sacra, il Folklore e CortonaOpen3d.
 
Gli eventi culturali più significativi hanno riguardato Pietro da Cortona, che sarà protagonista di una mostra nel 2022, i Convegni Laparelli 500, le mostre «Luci dalle Tenebre» e «Cortona e la Commedia nel tempo di Dante». L’appuntamento clou sarà la mostra dedicata a Luca Signorelli, evento unico e più importante a livello nazionale che nel 2023 celebrerà i 500 anni dalla morte del grande artista.
 
In questi anni sono proseguiti gli investimenti per il Maec con l’inaugurazione delle Sale Severini e della prossima sezione Egizia, ma sul fronte della valorizzazione culturale c’è da ricordare la cessione al Comune delle opere del Realismo italiano della Galleria La Colonna di Milano. 
 
Infine, risorse per la promozione turistica, sia attraverso l’Ambito della Valdichiana (con sinergia anche con il fronte senese). Cortona ha subito puntato sulla produzione multimediale (circa 40 video produzioni con Cortona Social Media), ma anche con autonoma sponsorizzazione sui canali social e mediante l’attivazione del sito dedicato agli eventi. Cortona negli ultimi mesi è stata protagonista di numerose produzione sulle principali Tv nazionali e a puntato ad aprire nuovi canali nei confronti della Cina e della Russia. 
 
Altre opportunità per diversificare l’offerta sono state attuate grazie ai prodotti turistici all’aria aperta con la Montagna Cortonese i cammini di Francesco, la via Lauretana e la via Romeo Germanica.

Ultimo agg.to: 2021-05-19 18:29:22