Emozioni al Premio Cortonantiquaria, il professor Francesco Di Meco protagonista della serata

Pubblicato il 30/08/2021

Una conversazione ad ampio raggio su Cortona, sul mondo della sanità e della scienza: si è conclusa con un applauso scrosciante la serata di gala del Premio Cortonantiquaria. A ricevere il principale riconoscimento della città di Cortona è stato il professor Francesco Di Meco, direttore della I Divisione di Neurochirurgia  all’Istituto Carlo Besta di Milano, professore di Neurochirurgia all’Università di Milano e a Baltimora (USA), oltre che autore di pubblicazioni scientifiche.
Di Meco, che da alcuni anni vive a Cortona e qui ha organizzato convegni internazionali, ha parlato del proprio legame con la città etrusca insieme al sindaco Luciano Meoni in una conversazione moderata dal giornalista Alessandro Maurilli. Il primo cittadino cortonese si è detto onorato di poter scrivere nell’albo d’oro della manifestazione il nome del grande neurochirurgo. Un appuntamento da tutto esaurito al Centro convegni Sant’Agostino che si conferma importante palcoscenico cortonese, tante visualizzazioni dell’evento anche grazie alla diretta dalla pagina Facebook di Cortonantiquaria.
La serata ha visto l’esibizione al piano di Sofia Adinolfi e la presentazione della mostra «Dialogo fra Severini e Guttuso» da parte della curatrice Liletta Fornasari. Un riconoscimento speciale è andato anche a coloro che hanno contribuito a questa esposizione, i coniugi Daria Ubaldi e Antonio Ingrosso con i quali il Comune ha stabilito una convenzione per la cessione di oltre 150 opere della Galleria La Colonna di Milano. Un’intesa che viene celebrata con l’esposizione di una cucitrice Guttuso e della Maternità di Gino Severini insieme ad altre opere dei due grandi artisti del Novecento.
La mostra è visitabile attraverso il biglietto per Cortonantiquaria, la fiera vede la presenza di 23 stand con il meglio dell’arte e dell’antiquariato nazionale e resterà aperta fino al 5 settembre. Il «giro di boa» della manifestazione ha visto la biglietteria staccare il tagliando numero 2 mila, segno che le limitazioni imposte dalla pandemia e l’obbligo di greenpass non hanno frenato la voglia di ammirare e acquistare opere d’arte nel tradizionale pubblico dell’evento.
Dopo il premio Cortonantiquaria ripartono gli eventi serali aperti al pubblico che culmineranno domenica 5 settembre con la conferenza di Zahi Hawass sulle recenti scoperte archeologiche in Egitto. Nel calendario settimanale: alle ore 21 del primo settembre torna la musica con «Omaggio a Ennio Morricone, al grande compositore e ai suoi colleghi» con l’ensemble Hyperion. Il 2 settembre una nuova serata dedicata a Dante Alighieri «Il XXV canto del Paradiso, il canto della speranza, il canto della tenerezza» con Daniele Iacomoni; il 3 settembre il flauto e il pianoforte di Enrico Di Felice e Riccardo Leone saranno protagonisti di «Skies of America», il 4 settembre si terrà la presentazione del libro «Qui non si salva nessuno. Cinque storie di donne nell’inferno della guerra», di Marco Petrelli (Eclettica Edizioni, 2021).
Per partecipare agli eventi è necessario prenotare chiamando lo 0575 630158.

Ultimo agg.to: 2021-05-19 18:29:22