Cortona on the Move promuove il Maec, le foto-installazioni di Mattia Balsamini

Pubblicato il 31/07/2021

Le opere del museo «danno il benvenuto» ai visitatori della città di Cortona: dal parcheggio dello Spirito Santo, alla salita delle scale mobili fino a largo Beato Angelico ecco le foto installazioni di Mattia Balsamini.
 
Da un accordo fra Amministrazione comunale, Cortona on the Move, Maec e Accademia Etrusca ha preso il via una nuova iniziativa per far conoscere in modo nuovo e originale le collezioni del museo cittadino. Gli autori sono il fotografo Mattia Balsamini e lo Studio Fludd, specializzato nell’educazione visiva. Un’azione congiunta che ha permesso di riprodurre una serie di oggetti esposti nelle vetrine del Maec, appartenenti alle collezioni storiche dell’Accademia. 
«La scelta dei pezzi non è stata fatta in base alla loro importanza artistica o all’aspetto estetico, ma solamente cercando di individuare le suggestioni che da essi emanano verso il visitatore: punti di vista originali, giochi di luci e di ombre», dichiarano dall’Accademia Etrusca il vice lucumone Paolo Bruschetti e Sergio Angori.
 
L’esperimento ha trovato una collocazione centrale nel contesto delle iniziative di Cortona on the Move: alcuni pannelli con le immagini accompagnate da didascalie sono state poste lungo il percorso fra il parcheggio dello Spirito Santo e piazza Garibaldi, altri nello spazio di largo Beato Angelico, davanti alla chiesa di San Domenico. 
 
«Siamo fieri di collaborare con l’Accademia Etrusca - dichiara Antonio Carloni, direttore di On the Move - per la nostra associazione che si occupa di contemporaneità, sviluppare progetti insieme alla più antica istituzione culturale, quella che ha portato Cortona ad essere un riferimento internazionale, è come la chiusura di un cerchio». 
 
«È un’iniziativa che sosteniamo con convinzione - dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Cortona, Francesco Attesti - l’obiettivo è quello di promuovere la visita al Maec secondo uno spirito nuovo e originale, peraltro le installazioni non scompaiono alla fine del festival, ma restano come elemento illustrativo fisso per tutto l’arco dell’anno». 
 
Il progetto prevede infatti che con la prossimo edizione di Cortona on the Move verranno scelti altri soggetti, presentati di volta in volta da altri fotografi secondo tematiche altrettanto originali. Si tratta di un’altra occasione in cui il Museo esprime vivacità e capacità di creare stimoli sempre nuovi per la visita.
Assieme agli ideatori dell’iniziativa, Antonio Carloni, direttore di Cortona on the Move, Paolo Bruschetti, vicelucumone dell’Accademia Etrusca e Francesco Attesti, assessore alla Cultura del Comune di Cortona, si deve segnalare la competenza e la disponibilità del fotografo Mattia Balsamini e del Gruppo Fludd per aver realizzato una presentazione nuova e originale della realtà culturale di Cortona.

Ultimo agg.to: 2021-05-19 18:29:22