Il Maec celebra la riapertura con ingresso gratuito e visite guidate omaggio. A Cortona lunedž si torna al museo

Pubblicato il 16/01/2021

Il Maec celebra la riapertura dei musei con una giornata di visite guidate gratuite. La decisione è stata presa dal Comitato tecnico che ha indetto per il 18 gennaio l’apertura straordinaria del museo, abitualmente chiuso in questa giornata. Un modo per non perdere nemmeno un giorno ed essere subito pronti per offrire un’esperienza a contatto con l’arte e la cultura in totale sicurezza.
L’auspicio del Comune di Cortona, dell’Accademia Etrusca e del Comitato tecnico del Maec è quello che i musei abbiano la possibilità di tornare a programmare le loro iniziative, potendo contare su un orizzonte concreto di aperture. Nella speranza che la pandemia allenti la sua morsa, il Maec ha pronto un calendario di appuntamenti.
Il primo «evento» è quello dell’apertura straordinaria di questo lunedì, non era mai accaduto che il museo fosse visitabile in questa giornata. «Siamo felici di poter riaprire - dichiara l’assessore alla Cultura e al Turismo, Francesco Attesti - siamo pronti ad ospitare tutti coloro che vorranno venirci a trovare, consapevoli che ancora la mobilità è limitata. Inoltre, l’ultimo decreto non ci consente di aprire nel weekend». «Per questa ragione - prosegue il vice lucumone dell’Accademia Etrusca, Paolo Bruschetti - abbiamo deciso di non perdere ulteriore tempo prima di poter offrire al pubblico e agli appassionati un’occasione di incontro con la bellezza delle opere custodite a palazzo Casali, da qui la volontà di organizzare questa apertura straordinaria di lunedì a ingresso libero».
«Non vedevamo l’ora di riaprire - dichiara Nicola Caldarone, presidente del Comitato tecnico del Maec - la cultura ha bisogno di presenza, ha bisogno della gente e di dialogo, soprattuto in una fase difficile come quella che stiamo vivendo».
Lunedì 18 gennaio le visite gratuite al museo saranno possibili nel rigoroso rispetto dei criteri anti contagio e quindi prenotando alla segreteria di Aion Cultura allo 0575 637235.

Ultimo agg.to: 2021-03-14 17:29:10