Natale a Terontola Il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri: “Una festa che ci ha riconnessi con la nostra grande stazione e che ha evidenziato le grandi potenzialità di questo centro”

Pubblicato il 10/12/2018


Natale a Terontola
Il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri: “Una festa che ci ha riconnessi con la nostra grande stazione e che ha evidenziato le grandi potenzialità di questo centro”

 
L’appuntamento con la festa di natale 2018 a Terontola, svoltosi domenica 9 dicembre, si è rivelato un successo aldilà di ogni più roseo previsione.
Famiglie con bambini di tutte le età, giovani e anziani, non solo terontolesi, si sono ritrovati ed hanno riconquistato con entusiasmo gli spazi, le strade e le piazze della città.
 
“Il primo ringraziamento, afferma il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri, va all’organizzazione puntuale e professionale di Terretrusche, all’Assessore alle Attività Produttive Luca Pacchini che ha creduto in questo progetto e agli operatori commerciali che hanno risposto molto bene a questo progetto che ha dimostrato le grandi potenzialità della città di Terontola.
Tutti gli esercizi erano aperti,  vetrine addobbate a tema natalizio, animazioni  lungo le strade, chi ha potuto ha anche portato fuori su apposite bancarelle i propri prodotti e questo è stato molto apprezzato da tutti.
Grazie anche ai Carabinieri, ai volontari della VAB, agli studenti dell’Istituto Comprensivo Cortona II e a tutte le Associazioni di Volontariato che si sono spese per la riuscita di questa evento.
Cuore della festa è stata la Stazione Ferroviaria di Terontola dove in treno è arrivato puntuale Babbo Natale.
Questa scelta non è stata casuale. Dopo le tante discussioni su la serie A o B della stazione di Terontola, è bastata una idea vincente dell’organizzazione di Vittorio Camorri, spinta dall’Amministrazione Comunale e con la collaborazione di RFI per riconnettere l’intera comunità con la propria stazione e la città di Terontola. 
Centinaia di cittadini terontolesi e cortonesi, ma anche provenienti dai comuni limitrofi hanno potuto toccare con mano e vivere in maniera diversa la stazione, comprendere le potenzialità non solo quale luogo di passaggio e viaggio.
Credo, conclude Francesca Basanieri, che questo sia il messaggio migliore che potevamo inviare a chi sta definendo lontano da qui le sorti di questo luogo così speciale.”
 

Ultimo agg.to: 2021-04-14 15:39:38