Ordinanza di divieto assoluto di utilizzo di acqua proveniente dall’acquedotto pubblico per la frazione di Cignano per innaffiamento ed altri scopi diversi dall’uso domestico e idropotabile

Pubblicato il 01/08/2018

Con apposita ordinanza la 37 del 26/7/2018 è fatto divieto assoluto di utilizzo di acqua proveniente dall’acquedotto pubblico per la frazione di Cignano per innaffiamento ed altri scopi diversi dall’uso domestico e idropotabile
 
Il divieto è per l’utilizzo dell’acqua della rete idrica pubblica per usi diversi da quello domestico ed in particolare per l’innaffiatura dei giardini, prati ed orti, il lavaggio di cortili, piazzali, autovetture e simili, il riempimento di vasche da giardino, fontane ornamentali, piscine private e simili per la frazione di Cignano, come espressamente stabilito anche nle regolamento regionale n.29/2008.
Sono escluse dal divieto le forniture erogate per scopi particolari, in base a contratti specifici tra l’utente e l’Ente erogatore, ivi compreso l’uso da parte dell’ente pubblico per il mantenimento di parchi, fontane e giardini.
Invitiamo tutti i cittadini ad adottare ogni comportamento utile al conseguimento del risparmio idrico.
I trasgressori saranno punti ai sensi dell’art. 7/bis del DL  267 del 18.08.2000 (sanzione da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro)
 

Ultimo agg.to: 2021-04-14 15:39:38