Il Consiglio di Stato chiude definitivamente la vicenda Biomasse di Renaia e da ragione al Comune di Cortona e al Comitato Tutela Cortona

Pubblicato il 25/05/2018

 
 
Il  Consiglio di Stato chiude definitivamente la vicenda Biomasse di Renaia e da ragione al Comune di Cortona e al Comitato Tutela Cortona
 
In attesa della pubblicazione per esteso della sentenza con soddisfazione comunico alla cittadinanza che siamo stati informati dalla cancelleria del Consiglio di Stato del fatto che, lo stesso Consiglio di Stato in accoglimento, all'evidenza, della nostra eccezione di improcedibilità del ricorso (basata sul sopravvenuto provvedimento di convalida di sfratto e quindi sulla perdita di disponibilità dell'immobile), ha dichiarato l'appello di controparte improcedibile per sopravvenuta carenza di interesse.
Questa sentenza rende giustizia  all’operato di tutta l’Amministrazione Comunale e del Comitato Tutela della Valdichiana che assieme hanno lavorato per dimostrare l’irregolarità del percorso attuato dall’azienda privata a Renaia.
Il Consiglio di Stato dimostra che il Comune e il Comitato sono stati rispettosi della Legge e le regole anche quando, esasperati, avrebbero potuto, come qualcuno chiedeva, richiamare sulla vicenda attenzioni nocive alla reputazione del territorio. Questo risultato, ottenuto grazie ad un gioco di squadra tra Pubblico e Privato, è un grande passo avanti per Cortona, la Valdichiana libera da impianti a biomasse che potevano compromettere il turismo e la promozione del territorio.”
 
 
Cortona  25 maggio 2018

Ultimo agg.to: 2021-03-14 17:29:10