Il Comune per il paesaggio collinare L’Amministrazione Comunale di Cortona per l’accesso ai contributi per il ripristino dei muretti a secco e la sistemazione dei terrazzamenti

Pubblicato il 14/02/2017

Il Comune per il paesaggio collinare
 
L’Amministrazione Comunale di Cortona per  l’accesso ai contributi per il ripristino dei muretti a secco e la sistemazione dei terrazzamenti
 
 
 
E’ in corso di elaborazione un progetto integrato territoriale (PIT) per la richiesta di finanziamenti e contributi legati alla tutela ed al ripristino del paesaggio rurale, alla protezione ambientale ed al miglioramento delle produzioni agricole.
Il progetto viene coordinato dal Biodistretto della Valdichiana aretina e da Legambiente.
Questi hanno chiesto la collaborazione delle amministrazioni locali per la sua redazione ed il Comune di Cortona (assieme a quello di Castiglion Fiorentino, Arezzo e Civitella) ha aderito immediatamente.
Non solo, il Comune di Cortona si è impegnato a stimolare e coordinare le azioni riguardanti il ripristino dei muretti a secco dei terrazzamenti collinari per riportare il nostro paesaggio alla bellezza che lo ha caratterizzato in tutto il mondo. Per questo motivo ha elaborato una scheda di manifestazione di interesse che può essere riempita e sottoscritta da tutti coloro che sono interessati a eseguire questi lavori.
La scheda è disponibile presso le associazioni di categoria agricole che sono presenti a Camucia (CIA via Verga, 11 -  Coldiretti via XXV aprile 2/b – Confagricoltura via Gramsci, 25).
L’occasione è estremamente interessante perché le opere di restauro, se il progetto sarà approvato e finanziato, verranno interamente sostenute dalla Regione Toscana (al 100%).
I tempi sono stretti, le schede verranno ritirate ed inserite nel progetto il giorno 15 febbraio 2017 per cui chi è interessato è bene che entri in contatto prima possibile con uno degli  uffici che abbiamo indicato sopra.
 
Nel nostro territorio si sta lavorando anche ad un altro progetto che rientra in questo piano. Riguarda la filiera corta e la progressiva trasformazione delle coltivazioni da tradizionali a integrate per arrivare a quelle biologiche. Il progetto è elaborato dal consorzio cortoNAtura.

Ultimo agg.to: 2021-05-19 18:29:22