Cortona – Il sistema museale fa segnale ancora un risultato positivo Nel 2016 80mila visitatori tra MAEC, Museo Diocesano e Fortezza del Girifalco

Pubblicato il 24/01/2017

Cortona – Il sistema museale fa segnale ancora un risultato positivo
Nel 2016  80mila visitatori tra MAEC, Museo Diocesano e Fortezza del Girifalco
 
Il Sindaco Francesca Basanieri: “Il 2017 anno strategico. Fine dei lavori per l’area del Parco Archeologico, nuove sale Severini e allestimento sale della Collezione Egizia”
 
 
Il 2016  è stato un anno positivo per il sistema museale di Cortona che ha ospitato complessivamente 80mila visitatori ed una crescita complessiva del 14%.
I due grandi musei (MAEC e Museo Diocesano) vedono il MAEC avanti con una cifra di 34.000 visitatori ed il Diocesano circa 25.000, se a questi aggiungiamo i 21,300  visitatori singoli della Fortezza del Girifalco (che cresce grazie alla innovativa gestione dell’Associazione On The Move e alle tante iniziative realizzate), aperta da aprile ad ottobre, il sistema museale si attesta poco sopra gli 80mila visitatori annui, con un incremento rispetto al 2015 del 14%.
Il mese migliore per il MAEC  è stato quello di aprile (5000 visitatori), seguito da maggio e agosto.  Il risultato del MAEC, è il risultato di iniziative e progetti di grande impatto. La mostra sulla Scrittura Etrusca, infatti, ha trascinato tutto il sistema nei mesi tra aprile ed agosto, ed è la dimostrazione che eventi di questa portata sono in grado di incidere concretamente sui flussi del museo ma anche su tutta l’economia del territorio.
Nel 2016 il MAEC ha realizzato ben 70 eventi, più di uno alla settimana, tra convegni, presentazioni di libri, escursioni, visite guidate, progetti speciali per bambini, conferenze, approfondimenti su temi artistici ed archeologici, facendo partecipare oltre 3500 persone.
Molto buona la presenza di visitatori stranieri con americani, francesi, tedeschi ed inglesi tra quelli più presenti.
 
“Sono molto soddisfatta di questi risultati, dichiara il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri, anche perché in un periodo così complicato per la congiuntura economica nazionale e mondiale, Cortona continua ad essere punto di riferimento culturale e turistico per tutta la Toscana.
Noi, come Ente Locale, non abbiamo mai smesso di investire su questo settore nella convinzione che ci siano ancora ampi margini di crescita e grandi possibilità di sviluppo, anche imprenditoriale. In questa direzione sta andando il nostro lavoro che stiamo portando avanti con l’Accademia Etrusca per la creazione di un soggetto forte in grado di gestire e promuovere efficacemente questo immenso patrimonio culturale.
Il 2017 sarà un anno molto impegnativo, con interventi importanti sulla Fortezza del Girifalco e sul MAEC e soprattutto con la fine dei lavori al Parco Archeologico.
Uno degli aspetti che rende unico il progetto culturale di Cortona e del MAEC è la sua dinamicità; la capacità di relazione con il territorio, la condivisione di obiettivi che mettono assieme tante professionalità, idee e passioni tutte legate dal profondo amore per Cortona ed il suo museo.
Tutto quello che abbiamo realizzato, e che faremo anche in futuro, è il frutto di una stretta collaborazione tra Comune, Maec, Accademia Etrusca e tanti soggetti privati (dalla Banca Popolare di Cortona alla Fondazione Settembrini fino agli Amici del Maec, per passare dalle Associazioni di Categoria del commercio e dell’artigianato).
Questo, continua il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri, è un patrimonio del quale sono fiera e che intendo valorizzare e difendere.
Questo è senza dubbio il risultato che giudico più importante e che ci rende unici nel panorama nazionale.
Da queste cifre e questi ripartiamo per programmare i prossimi dodici mesi che, sono convinta conclude il Sindaco Francesca Basanieri, saranno straordinari: tra grandi mostre, inaugurazioni, riaperture e collaborazioni.”
 
 
Cortona, 24 gennaio 2017
 
 
 

Ultimo agg.to: 2021-05-19 18:29:22