Casa della Salute La sede satellite di Cortona è una realtà a disposizione della comunità

Pubblicato il 22/12/2016

Casa della Salute
La sede satellite di Cortona è una realtà a disposizione della comunità
 
Lo scorso 15 dicembre è stata inaugurata la sede principale della Casa della Salute di Camucia che sarà la base di una rete più ampia che comprende sedi satelliti a Cortona, Terontola e Marcatale.
Nella stessa giornata, nel pomeriggio, è stata inaugurata anche la sede di Cortona.
Il palazzo di  via Dardano 17 ospita 4 ambulatori e mette in rete 7 medici di famiglia che faranno base proprio in questa sede.
La Casa della Salute, sede di Cortona, è aperta dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Al piano terra del palazzo sono operativi a pieno regime il CUP per prenotare e il Punto Prelievo.
Con questa apertura si conclude un percorso iniziato subito dopo lo spostamento dell’Ospedale dal centro Storico alla Fratta e che ha visto la Misericordia di Cortona in prima linea nel gestire in tanti interventi e le ristrutturazione.
“Oggi, dichiara il Sindaco Francesca Basanieri, il Centro Storico è così dotato di un moderno e funzionale centro medico di riferimento in grado di garantire assistenza e servizi a tutta la comunità, nonché un servizio di grande utilità anche per i turisti e che va nella direzione di rafforzare la vivibilità del cuore storico di Cortona, immettendo servizi e non togliendoli.
Nella stessa giornata la Misericordia di Cortona, guidata dal Governatore Luciano Bernardini, ha ricevuto in dono dalla Banca Popolare di Cortona una nuova e attrezzata ambulanza.
Il rapporto tra la comunità cortonese e la sua Banca è strettissimo e questa nuova donazione rafforza l’identità e la coesione sociale, oltrechè essere di estrema utilità. 
Colgo l’occasione, conclude il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri, per ringraziare tutti gli attori di questo percorso, dalla USL  Toscana Sud Est, alla Regione Toscana, dalla Misericordia alla Banca Popolare, dallo staff degli Uffici ai volontari.  
Si tratta di una “positiva rivoluzione” per tutti, e soprattutto la dimostrazione che con obiettivi comuni il sistema di collaborazione tra Enti pubblici e privati è in grado di funzionare.”
 
 

Ultimo agg.to: 2021-05-19 18:29:22