Importanti interventi sull'impiantistica grazie a un finanziamento a fondo perduto L'Ospedale di Fratta sempre più "green"

Pubblicato il 29/11/2016

Importanti interventi sull'impiantistica grazie a un finanziamento a fondo perduto
L'Ospedale di Fratta sempre più "green"
 
L'Ospedale Fratta di Cortona sempre più green ed ecologico. Infatti, grazie al progetto Ospedale Verde, premiato dal Ministero dell'Ambiente con un finanziamento a fondo perduto di 3 mln € (l'ASL Sud Est è l'unica Azienda Sanitaria in Italia ad essersi aggiudicata un finanziamento di questo tipo), sono stati fatti importanti investimenti nell'ospedale della valdichiana aretina per ridurre impatto ambientale, costi e consumi di energia.
 
Esattamente un anno fa si è conclusa la riqualificazione energetica della centrale termica. Un intervento costato 170.000 € che ha consentito in un anno di ridurre i consumi di energia di 27,23 Tonnellate Equivalenti di Petrolio.
Ora ecco che arriva il nuovo impianto fotovoltaico. L'impianto ha una potenza di 50 kWp per un costo di € 83.000 e grazie alla sua attivazione verranno risparmiati ogni anno 12.000 € di costi energetici e 11,2 Tonnellate Equivalenti di Petrolio.
L'attivazione vera e propria dell'impianto è prevista a partire dal mese di dicembre, ma per domenica 27 novembre 2016 dalle ore 7 alle ore 14 è stato programmato il collegamento dell'impianto alla rete elettrica dell'ospedale, che comporta la necessità di disalimentare in tale fascia oraria l'intero ospedale dalla rete elettrica ENEL. I servizi essenziali saranno comunque garantiti grazie alla messa in funzione dei gruppi elettrogeni.
"Questi interventi non sono isolati – ha spiegato il Direttore Generale della Asl Sud Est Dott. Enrico Desideri – ma sono inquadrati nel più ampio contesto del progetto Ospedale Verde, attraverso il quale abbiamo già realizzato, insieme a tanti altri lavori, 2 impianti di cogenerazione di energia elettrica e termica negli Ospedali di Arezzo e del Valdarno. Grazie a questi interventi stiamo producendo internamente agli Ospedali più di 10 milioni di kWh di energia elettrica – pari al 33% del consumo complessivo di energia dell'Area Aretina della nostra Azienda".
Secondo i dati rilevati dal Dipartimento tecnico, utilizzando gli impianti di cogenerazione l'Azienda sanitaria ha aumentato del 25% l'efficienza energetica degli ospedali della nostra provincia, abbattuto le emissioni di CO2 del 25% e ridotto i costi di energia di circa 1,5 milioni di € rispetto a soli 2 anni fa.
"Visti i sorprendenti risultati economici, energetici ed ambientali del progetto Ospedale Verde sviluppato nel territorio aretino – ha dichiarato la Dott.ssa Simona Dei, Direttore Sanitario della ASL Toscana Sud Est – sarà esportato ben presto anche nel resto della nostra Azienda Sanitaria. Impianti di cogenerazione sono già in fase di progettazione anche per gli Ospedali di Montepulciano e Poggibonsi".
La prossima tappa del progetto Ospedale Verde sarà il progetto "illumination": entro fine 2016 una parte consistente degli impianti di illuminazione dell'Ospedale San Donato di Arezzo sarà sostituita con lampade led e con sistemi automatici di regolazione.
 
 

Ultimo agg.to: 2021-05-19 18:29:22