Scuola della Fratta “La collaborazione e la trasparenza nell’interesse comune”

Pubblicato il 29/07/2015

Scuola della Fratta

“La collaborazione e la trasparenza nell’interesse comune”

 

 

 

Nei giorni scorsi si è svolto un sopralluogo, autorizzato dall’Amminstrazione Comunale e dalla Direzione Didattica, di una delegazione del Movimento 5 Stelle formata da politici e tecnici a visitare nella mattinata di ieri il plesso scolastico della Fratta per “una ispezione finalizzata alla verifica dei principali requisiti di sicurezza strutturale” come loro stessi, hanno scritto in un comunicato.
Come Amministrazione abbiamo acconsentito senza indugi a questo sopralluogo sia perché riteniamo di non avere assolutamente niente da nascondere, sia perché riconosciamo il diritto di tutte le forze politiche a verificare l'operato delle amministrazioni, in un quadro di correttezza e trasparenza istituzionale.

Abbiamo, altresì, apprezzato la sincerità del Consigliere Comunale del Movimento 5 Stelle Matteo Scorcucchi il quale in un comunicato ha afferma “Non abbiamo prove che ci portino a considerare insicuro l'edificio”. 

Ora, dopo una visita che a nostro giudizio si è svolta in maniera corretta e seria,  attendiamo una eventuale relazione all'insegna della collaborazione costruttiva tra istituzioni, che a nostro giudizio è alla base anche dell’efficacia dell’agire amministrativo e che è nell’interesse primario della comunità.

Intanto come auspicato e sollecitato dall'Amministrazione, sono cominciati i carotaggi per valutare lo stato di adeguamento all'attuale normativa antisismica che consentiranno anche di avere riscontri oggettivi e approfonditi sulla staticità dell'edificio.

 

Due sono gli fatti, a nostro giudizio, emersi: il primo è che attualmente non siamo a conoscenza di elementi che facciano, anche solo lontanamente, pensare a problemi strutturali, ma dato che l'Amministrazione Comunale, come già ha avuto modo di dimostrare concretamente con i fatti di Terontola, ha sempre messo al primo posto la sicurezza dei bambini, ogni ulteriore controllo è benvenuto; secondo che eventuali lavori di adeguamento alla normativa antisismica non implicano affatto problemi nella staticità dell'edificio.

Ultimo agg.to: 21/01/2022