Dal mese di settembre torna operativo il servizio Pronto Donna della Valdichiana con un finanziamento della Conferenza dei Sindaci della Valdichiana Aretina

Pubblicato il 22/09/2014

Conferenza dei Sindaci della Valdichiana Aretina 
(Cortona, Lucignano, Marciano, Foiano della Chiana, Castiglion Fiorentino)
 
 
 
Dal mese di settembre torna operativo il servizio Pronto Donna della Valdichiana con un finanziamento della Conferenza dei Sindaci della Valdichiana Aretina
 
La rete degli Sportelli Ascolto Donna è stata promossa dall’Amministrazione Provinciale di Arezzo al fine di attivare in tutto il territorio dei servizi a bassa soglia con personale formato, in grado di accogliere le richieste di aiuto di donne in situazione di disagio e/o vittime di violenza di genere, e di orientarle verso i servizi appositi.
Lo sportello Ascolto Donna della Valdichiana è stato aperto nel marzo del 2010 con finanziamenti regionali, ministeriali e provinciali fino a luglio 2014.
La Conferenza dei Sindaci della Zona Valdichiana, considerata l'importanza dell'attività, si e' impegnata a riaprire lo sportello da settembre finanziandolo con Fondi Sociali di Zona .
Dall’ inaugurazione del servizio ad oggi l’Associazione Pronto Donna ha garantito presso la Casa della Salute a Castiglion Fiorentino l’apertura al pubblico il lunedì dalle 10.00 alle 13.00 (tel 366 4397639), ed ha accolto 78 donne in situazione di disagio, tutte residenti o domiciliate nella zona socio sanitaria della Valdichiana, di cui 49 vittime di violenza di genere.
Lo sportello è un servizio a bassa soglia e orienta, in base ai bisogni emersi, ai vari servizi presenti nel territorio; per questo le 49 donne vittime di violenza di genere sono state inviate al centro antiviolenza di riferimento, l’Associazione Pronto Donna.
Il progetto in questi anni di attività ha:
-          facilitato la richiesta di aiuto da parte delle donne in situazione di disagio
-          agevolato il loro accesso ai servizi
-          promosso un lavoro integrato di rete tra Pubblico e Privato Sociale
Lo Sportello Ascolto Donna è gestito da un’apposita equipe composta da:
- Coordinatrici
- Consulenti psicologhe
- Consulenti legali
- Operatrici
Sono svolte le seguenti attività:
• Coordinamento e promozione del servizio nel territorio
• Informazioni sui servizi del territorio
• Analisi dei bisogni. Al fine di rispondere ai bisogni raccolti l’operatrice provvede a:
- attivare le consulenze legali e psicologiche
- inviare le utenti ai servizi del territorio sulla base delle richieste emerse
- effettuare attività di raccordo con i diversi soggetti del territorio coinvolti
• Consulenze legali
 
• Consulenze psicologiche

Ultimo agg.to: 2021-05-19 18:29:22