Divieto assoluto fino al 15 settembre 2014 di accebdere fuochi per bruciare residui vegetali

Pubblicato il 03/07/2014

Divieto assoluto fino al 15 settembre 2014 di accebdere fuochi per bruciare residui vegetali

 

 

L'Ufficio Ambiente del Comune di Cortona informa i cittadini che con il D.L. 91 del 24 giugno il Governo ha introdotto importanti limitazioni alle abbruciature di residui vegetali da sfalcio e potatura.

Tale pratica è sempre vietata nel periodo di massimo rischio per gli incendi boschivi, in Toscana ordinariamente tra il 1 luglio e il 15 settembre, mentre al di fuori sarà consentita entro limiti disciplinati dal Sindaco con apposita ordinanza di prossima pubblicazione.
All'interno del periodo di divieto ramaglie e residui vegetali sono considerati a tutti gli effetti rifiuti e la loro eventuale combustione configura il delitto di smaltimento illecito, punito con la pena dell'arresto da tre mesi a un anno o con l'ammenda da €2.600 a €26.000.
Si invitano i cittadini a rispettare tassativamente il divieto.

Ultimo agg.to: 21/01/2022