Tares 2013 - Nei prossimi giorni arriveranno gli avvisi – prima scadenza 30 novembre

Pubblicato il 08/11/2013

TARES (TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI) ANNO 2013
Nei prossimi giorni arriveranno gli avvisi – prima scadenza 30 novembre
Per i cittadini di Cortona tariffe contenute e al di sotto della media nazionale
 
Nei prossimi giorni arriveranno presso ai contribuenti del Comune di Cortona gli avvisi di pagamento della TARES anno 2013 che ha sostituito la vecchia tassa rifiuti (TARSU).
La scadenza della prima rata è prevista per il giorno 30 novembre 2013.
Come è noto, rispetto alla tassa rifiuti anno 2012, la TARES 2013 ha determinato in tutti i Comuni italiani un aumento del contributo richiesto complessivamente ai cittadini e anche una notevole differenziazione fra le varie categorie di utenza.
Ciò è dovuto prevalentemente a tre motivi:
1. l’obbligo di legge per la copertura del 100% del costo sostenuto per il servizio di gestione dei rifiuti (nel passato il Comune di Cortona copriva con l’introito della tassa rifiuti meno del 90%)
2. l’introduzione di una maggiorazione di 0,30 euro a metro quadrato di esclusiva competenza statale e per la quale i Comuni fungono solo da intermediari.
3. l’obbligo di ripartire tutte le utenze in categorie con relativi indici di produzione quantitativa e qualitativa di rifiuti predeterminati dalla legge sulla base del presupposto di far pagare il tributo in proporzione ai rifiuti presumibilmente prodotti.
 
Tutto ciò determina, inevitabilmente, un tendenziale aumento rispetto alle previgenti tariffe, anche molto consistente sopratutto in talune categorie di utenza (per esempio: famiglie numerose, ristoranti, bar, negozi di ortofrutta).
L’azione del Comune di Cortona – attraverso l’approvazione del piano finanziario, delle tariffe, del regolamento comunale e delle linee di indirizzo all’Ufficio Tributi – è andata in quattro direzioni:

contenere il più possibile i costi del servizio di gestione dei rifiuti;
confermare, laddove possibile, anche per la TARES 2013 le caratteristiche valevoli per la TARSU 2012: stesse scadenze, sostanzialmente stesse tipologie di riduzioni, validità anche per la TARES delle autocertificazioni e delle denunce effettuate ai fini TARSU etc.
individuare gli indici di produzione quantitativa e qualitativa di rifiuti delle varie categorie all’interno dei range di minimo e massimo inderogabili prefissati dalla legge in modo tale da determinare la minore variabilità possibile delle tariffe TARES 2013 rispetto a quelle TARSU;
introdurre nuove riduzioni a favore di coloro che si impegnano al compostaggio dei rifiuti organici (per le utenze domestiche) e al recupero di rifiuti (per le utenze non domestiche).

Le azioni sopra evidenziate hanno consentito – pur in un quadro assai difficile - di avere:
-          per le categorie con indici più alti di produzione di rifiuti le tariffe TARES 2013 più contenute rispetto a quelle che generalmente si riscontrano negli altri comuni.
-          per le categorie con indici più bassi di produzione di rifiuti le tariffe TARES 2013 sostanzialmente in linea con quelle della TARSU 2012.
 
Naturalmente vi è la piena consapevolezza del sacrificio richiesto ai contribuenti i quali – come del resto anche l’Amministrazione Comunale – sono costretti a subire le manovre dei vari Governi succedutesi in questi ultimi anni: il continuo taglio dei trasferimenti agli enti locali e il progressivo aumento della pressione tributaria sono due azioni che stanno allo stesso modo indebolendo le comunità locali.
 
L’Ufficio Tributi è a disposizione di tutti i cittadini per chiarimenti – tributi@comune.cortona.ar.it 0575 637231
 
 

Ultimo agg.to: 2021-05-19 18:29:22