Divieto di Transito a Ossaia dalle ore 08:30 e fino alle ore 10:00 e dalle ore 11:00 e fino alle ore 13:00 del giorno 06 Aprile 2014 per competizione ciclistica amatoriale di MTB.

Pubblicato il 28/03/2014

 
Temporanea istituzione di un Divieto di Transito in località Ossaia, sul tratto dell’omonima strada comunale compreso tra l’intersezione con la strada comunale “del Nappini” e fino a raggiungere l’intersezione con la strada comunale, interna all’abitato, che congiunge la strada comunale di Ossaia alla S.R. n° 71 Umbro Casentinese Romagnola e sulla strada comunale interna all’abitato che congiunge la strada comunale di Ossaia alla S.R. n° 71 Umbro Casentinese Romagnola, dalle ore 08:30 e fino alle ore 10:00 e dalle ore 11:00 e fino alle ore 13:00 del giorno 06 Aprile 2014 e di sospensione momentanea della circolazione, per tutti i veicoli per tutto il percorso della competizione ciclistica amatoriale di MTB.
 
Con apposita ordinanza, la 87/2014, per consentire il regolare svolgimento della gara ciclistica amatoriale di MTB, sul tratto della strada comunale di Ossaia compreso tra l’intersezione con la strada comunale “del Nappini” e fino a raggiungere l’intersezione con la strada comunale, interna all’abitato, che congiunge la strada comunale di Ossaia alla S.R. n° 71 Umbro Casentinese Romagnola e sulla strada interna all’abitato che congiunge la strada comunale di Ossaia alla S.R. n° 71 Umbro Casentinese Romagnola, è, temporaneamente istituito DIVIETO di TRANSITO, per tutti i veicoli, dalle ore 08:30 e fino alle ore 10:00 e dalle ore 11:00 e fino alle ore 13:00 del giorno 06 APRILE 2014.
TRANSITO CONSENTITO ai veicoli della carovana ed ai velocipedi dei partecipanti.
In ciascun punto del percorso, la sospensione della circolazione avrà la durata strettamente necessaria al transito dei concorrenti ritenuti secondo regolamenti sportivi ancora in corsa, a partire dal momento del passaggio del veicolo recante il cartello mobile “INIZIO GARA CICLISTICA”, fino al passaggio di quello con il cartello mobile “FINE GARA CICLISTICA”. In ogni caso, la durata della chiusura, in ciascun punto del percorso, non potrà essere superiore a 15 minuti, calcolati dal momento del transito del primo concorrente.
Durante il periodo di sospensione temporanea della circolazione:
è vietato il transito di qualsiasi veicolo non al seguito della gara, in entrambi i sensi di marcia del tratto interessato dal movimento dei concorrenti;
è fatto divieto a tutti i conducenti di veicoli di immettersi nel percorso interessato dal transito dei concorrenti;
è fatto obbligo a tutti i veicoli provenienti da strade o da aree che intersecano, ovvero si immettono su quella interessata dal transito dei concorrenti, di arrestarsi prima di impegnarla, rispettando le segnalazioni manuali o luminose degli organi preposti alla vigilanza o del personale dell’organizzazione;
è fatto obbligo ai conducenti dei veicoli e dai pedoni di non attraversare la strada.
Ferma restando la necessità di adottare tutte le cautele necessarie ad evitare pericoli per i concorrenti, i divieti e gli obblighi sopraindicati non si applicano ai veicoli adibiti a servizi di Polizia, antincendio e pronto soccorso, nonché a quelli specificatamente autorizzati dall’organizzazione o dagli Organi di Polizia preposti alla vigilanza.
Gli Organi di Polizia Stradale di cui all’art. 12 del D.Lgs. 30.04.1992, n° 285 sono incaricati della esecuzione della presente ordinanza e della verifica del rispetto delle prescrizioni imposte, nonché di quelle dell’Autorizzazione allo svolgimento della manifestazione:
la carovana ciclistica dovrà essere scortata, secondo le prescrizioni dell’autorizzazione, da personale abilitato per la scorta tecnica, nel numero, con le attrezzature e gli equipaggiamenti e secondo le modalità di svolgimento previste dal disciplinare per le scorte tecniche alle competizioni ciclistiche approvato con provvedimento del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti del 27.11.2002 n° 29; ovvero, in sostituzione, dagli organi di Polizia Stradale di cui all’art. 12  D.Lgs. 30.04.1992 n° 285;
l’organizzazione predisporrà un idoneo servizio e, ove necessario, una specifica segnaletica in corrispondenza delle intersezioni stradali che interessano il transito della corsa, in modo che tutti gli utenti della strada siano resi edotti della sospensione temporanea della circolazione;
gli Organi di Polizia preposti alla vigilanza e alla tutela delle strade percorse o attraversate cureranno l’intensificazione della vigilanza sui tratti di strada interessati alla manifestazione;
l’organizzazione curerà altresì, la pubblicità della presente avvalendosi anche di strumenti di diffusione fonica, nonché di comunicati sui mezzi di informazione.
Tutti i divieti, gli obblighi e le limitazioni comprese nella presente Ordinanza verranno portati a conoscenza del pubblico mediante l’apposizione della prescritta segnaletica stradale messa in opera e mantenuta a cura e spese dell’Organizzazione.
 
 

Ultimo agg.to: 2021-05-19 18:29:22