Avviso di criticità moderata per rischio neve nei giorni 15 e 16 Gennaio 2013

Pubblicato il 15/01/2013

COMUNE DI CORTONA

 

Avviso di criticità moderata per rischio neve nei giorni 15 e 16 Gennaio 2013

 

Si informa che presso l’Ufficio Protezione Civile del Comune di Cortona  è pervenuto comunicato del Servizio Idrogeologico della Regione Toscana per l’adozione dello stato di allerta moderata su tutto il territorio comunale,  determinato dal verificarsi di possibili precipitazioni nevose, con inizio a partire  dalle ore 21.00 di Martedì 15 gennaio  fino alle ore 15.00 del giorno successivo Mercoledì 16 gennaio. Tali precipitazioni nevose potrebbero persistere anche nei giorni seguenti.

 

A tal fine si ricorda che,  così come disposto dal Piano Emergenza Neve approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 164/2012, è richiesta la massima collaborazione di tutta la cittadinanza e che la stessa è tenuta, in occasione di precipitazioni nevose, a conformarsi  scrupolosamente alle seguenti direttive comunali:

 

Così come previsto dall’Art. 22 del Regolamento di Polizia Locale del Comune di Cortona, “i proprietari e i conduttori di case hanno l'obbligo solidale di provvedere allo sgombro della neve dai marciapiedi prospicienti i rispettivi fabbricati non appena sia cessato di nevicare e di rompere e coprire con materiale adatto antisdrucciolevole il ghiaccio che vi si formi, evitando di gettare e spandervi sopra acqua che possa congelarsi. È vietato lo scarico sul suolo pubblico della neve dai cortili. Solamente nei casi di assoluta urgenza e necessità verificata ed accertata e sotto prescritte cautele, potrà essere autorizzato il getto della neve dai tetti, dai terrazzi e dai balconi sulle piazze. Gli obblighi di cui sopra incombono altresì in via solidale ai proprietari di negozi, di esercizi, di bar e simili esistenti al piano terreno.”

 

Inoltre, ai fini della massima efficacia degli interventi, nell’ottica della collaborazione tra cittadinanza e istituzioni specificata in premessa, è necessario che i privati mettano in atto le seguenti buone pratiche:

 

·        Dotare i propri automezzi di catene da neve o pneumatici invernali, o qualora già disponibili, verificarne lo stato di efficienza e funzionalità;

·        Munirsi di attrezzatura minima per lo spalamento della neve e rimozione di ghiaccio dai resedi degli immobili di proprietà e sui marciapiedi prospicenti a questi;

·        Verificare lo stato di isolamento di condotte di adduzione di acqua potabile e acqua calda sanitaria e caldaie, con particolare riferimento a quelli esterni o posti in locali non riscaldati;

·        Se residenti in zone interessate frequentemente da nevicate e gelo o se proprietari di attività produttive in zone frequentemente interessate da nevicate e gelo, dotarsi di congrue scorte di sale, dal momento che la richiesta di sale nei momenti di emergenza potrebbe non essere soddisfatta dall’offerta;

 

·        Mantenersi informati in merito alle condizioni meteorologiche e alla eventuale diramazione di avvisi e allerte meteo, attraverso gli organi di stampa, TV, radio e internet. A tale proposito può essere utilizzata la sezione pubblica del sito ufficiale del servizio meteo regionale www.cfr.toscana.it;

 

·        Incrementare il livello di attenzione relativo all’evoluzione meteo, attraverso gli organi di informazione già citati;

·        Laddove possibile, rinunciare a viaggi, spostamenti e attività a rischio per tutta la durata dell’emergenza prevista e comunicata;

·        Accertarsi delle possibili esigenze di familiari e parenti che abitano in zone potenzialmente disagiate e/o con necessità particolari di carattere personale o dalla limitata mobilità;

·        I soggetti che fanno uso, a seguito di prescrizioni mediche, di medicinali di assunzione periodica e salvavita si accertino della disponibilità di una congrua scorta;

·        Verificare la disponibilità di congrue scorte di carburante da riscaldamento per i fabbricati non serviti da rete gas naturale;

·        Mettere in sicurezza gli autoveicoli e altri beni mobili, evitando di esporli al pericolo di caduta di rami, piante e frammenti di ghiaccio che potrebbero staccarsi dai cornicioni;

 

A partire dalle prime precipitazioni nevose e per tutta la durata dell’evento:

·        Mantenersi costantemente informati sull’evoluzione meteo e sulla presenza di eventuali avvisi o comunicati da parte delle Autorità;

·        Limitare il ricorso a chiamate verso i numeri di emergenza solo a casi di effettiva necessità;

·        Limitare gli spostamenti in auto e a piedi a quelli strettamente necessari, privilegiando per quanto possibile i mezzi pubblici. Laddove questo non sia possibile spostarsi in auto solo con penumatici da neve o catene a bordo o montate se presente già accumulo di neve sulla sede stradale; in caso di spostamenti a piedi si dovrà prestare la massima attenzione a eventuali masse di ghiaccio sopra la testa, evitando di passare dove possibile sotto gronde, sporgenze, alberi ecc. soprattutto nella fase di disgelo e durante le ore più calde del giorno;

·        evitare di guidare l’auto senza un minimo di pratica di guida sulla neve o in carenza di equipaggiamento idoneo (catene o pneumatici invernali, corpetto alta visibilità, abbigliamento adeguato compresi guanti e ogni altra dotazione obbligatoria del veicolo); prestare attenzione in prossimità di rotonde, incroci e sottopassi;

·        In caso di utilizzo dell’auto non attendere che le condizioni stradali impongano il montaggio delle catene, ma farlo con congruo anticipo in modo da trovarsi preparati in caso di repentino peggioramento delle condizioni del fondo stradale;

·        evitare di abbandonare l’auto in condizioni che impediscano la circolazione di altri veicoli o dei mezzi di soccorso;

·        parcheggiare possibilmente la propria auto in aree private, garage, cortili, non lungo le strade principali, in prossimità di incroci, davanti ai cassonetti dei rifiuti o in aree pubbliche al fine di agevolare le operazioni di sgombero della neve;

·        indossare abiti e in particolare calzature idonee per gli spostamenti a piedi;

·        pulire dalla neve i tratti di marciapiedi delle proprie abitazioni, gli ingressi ai garage, ai cancelli, i tratti di vialetti dei propri giardini, sgomberare gli ingressi delle abitazioni, di negozi o di aziende come stabilito dal citato regolamento comunale;

·        rimuovere prima la neve e poi spargere il sale (il quantitativo consigliato è 1 kg di sale per 20 mq. di superficie);

·        togliere la neve dai rami delle piante di proprietà privata che sporgono su suolo pubblico;

·        evitare di accumulare la neve a ridosso di siepi o di cassonetti di raccolta dei rifiuti;

·        segnalare situazioni di difficoltà o pericolo alla Polizia Municipale o al Servizio Protezione Civile del Comune di Cortona o agli altri numeri nazionali di emergenza (118, 115…)

·        limitare l’uso dei telefoni cellulari ai casi di effettiva necessità e per brevi comunicazioni per evitare di sovraccaricare le reti.

 

 

 

Cortona 15/01/2013

Ultimo agg.to: 21/01/2022